Caricamento Eventi

La Reggente

di Fortunato Calvino, regia Stefano Incerti

RIDOTTO DEL MERCADANTE 19 gennaio 2016   24 gennaio 2016
Ridotto del Mercadante, 1 Gennaio ore 18.00 e
Ridotto del Mercadante, 1 Gennaio ore 21.00 e
Ridotto del Mercadante, 1 Gennaio ore 21.00 e
Ridotto del Mercadante, 1 Gennaio ore 18.00 e
Ridotto del Mercadante, 1 Gennaio ore 17.00 e
Ridotto del Mercadante, 1 Gennaio ore 21.00 e
19/01/2016 ore 18.00
20/01/2016 ore 21.00
21/01/2016 ore 21.00
22/01/2016 ore 18.00
23/01/2016 ore 17.00
24/01/2016 ore 21.00

LA REGGENTE

di Fortunato Calvino
regia Stefano Incerti
con Elena Russo, Salvatore Striano, Luigi Credendino
scene Renato Lori con gli allievi della Scuola di scenografia dell’Accademia di Belle Arti Elvira Borriello, Marta Bosticco, Luca Di Napoli, Fabio Marroncelli, Stefania Saviano, Barbara Vandi
costumi Corso di Costume dell’Accademia di Belle Arti diretto da Zaira De Vincentiis con gli allievi Assunta Ausilio, Monica Favella, Carmine Tulipano in collaborazione con Annalisa Ciaramella
disegno luci Cesare Accetta
assistenti alla regia Silvia Chella, Antonio Longobardi
assistente disegno luci Laura Micciarelli
direttore di scena Angela Grimaldi
capomacchinista Enzo Palmieri
capoelettricista Peppe Cino
trucco Giordana Finelli
sarta Simona Fraterno
foto di scena Marco Ghidelli
realizzazione scene F.lli Giustiniani
produzione Teatro Stabile di Napoli
in collaborazione con Accademia di Belle Arti di Napoli

Lo spettacolo è consigliato a un pubblico adulto

Lo spettacolo è consigliato a un pubblico adulto. 

La Reggente è il primo spettacolo prodotto dal Teatro Stabile in collaborazione con l’Accademia di Belle Arti di Napoli all’interno di un accordo quadro di natura programmatica più ampia. Lo spettacolo non solo vedrà coinvolti ben quattro docenti (Stefano Incerti – regia, Renato Lori – scenografia, Zaira de Vincentiis – costumi, Cesare Accetta – disegno luci) ma sarà impegnativa occasione di laboratorio per gli allievi dei rispettivi corsi, nella ferma convinzione che la transizione verso il professionismo sia missione fondamentale per la formazione artistica.

Il testo di Fortunato Calvino racconta la storia di un potere malavitoso al

La Reggente è il primo spettacolo prodotto dal Teatro Stabile in collaborazione con l’Accademia di Belle Arti di Napoli all’interno di un accordo quadro di natura programmatica più ampia. Lo spettacolo non solo vedrà coinvolti ben quattro docenti (Stefano Incerti – regia, Renato Lori – scenografia, Zaira de Vincentiis – costumi, Cesare Accetta – disegno luci) ma sarà impegnativa occasione di laboratorio per gli allievi dei rispettivi corsi, nella ferma convinzione che la transizione verso il professionismo sia missione fondamentale per la formazione artistica.

Il testo di Fortunato Calvino racconta la storia di un potere malavitoso al femminile. La Reggente è la moglie di Masaniello, potente boss di un quartiere di Napoli, detenuto in un carcere di massima sicurezza in regime 41 bis. Il boss la incaricherà di condurre gli affari di famiglia, ma improvvisamente la donna si troverà a gestire un potere che la farà precipitare in un delirio di onnipotenza che sfiorerà il patologico. Arrogante, spietata, la donna porterà avanti il suo progetto, assetata di sangue lascerà dietro di sé una scia di dolore e di sofferenze travolgendo anche le persone che l’amano. E fino alla fine continuerà a torturare chiunque tenterà di opporsi alla sua sete di potere. Anche quando resterà sola, odiata e maledetta, continuerà nel suo intento, senza rendersi conto che la solitudine a cui si è condannata sarà causa del suo declino.

“Ho ricevuto in passato proposte per regie teatrali ma ho sempre declinato l’invito per aspettare il testo giusto – dichiara Stefano Incerti. La Reggente, tra sangue, passione, sesso, tradimento, ha l’andamento di un moderno
Shakespeare. Stavolta la sfida era troppo allettante per poter rinunciare”.