Caricamento Eventi

Orestea

Agamennone, Coefore, Eumenidi

TEATRO GRANDE 22 giugno 2017   25 giugno 2017
Teatro Grande, 22 Giugno ore 20.30 e
Teatro Grande, 23 Giugno ore 20.30 e
Teatro Grande, 24 Giugno ore 20.30 e
Teatro Grande, 25 Giugno ore 20.30 e

Evento Navigation

22-06-2017 ore 20.30
23-06-2017 ore 20.30
24-06-2017 ore 20.30
25-06-2017 ore 20.30

ORESTEA

di Eschilo
traduzione Monica Centanni
regia Luca De Fusco

con Mariano Rigillo, Mascia Musy, Angela Pagano, Gaia Aprea, Claudio Di Palma, Giacinto Palmarini, Anna Teresa Rossini, Paolo Serra
e con Paolo Cresta, Francesca De Nicolais, Patrizia Di Martino, Gianluca Musiu, Federica Sandrini, Ivano Schiavi, Dalal Suleiman, Enzo Turrin
e con le danzatrici della compagnia Körper Chiara Barassi, Sibilla Celesia, Sara Lupoli, Marianna Moccia

scene Maurizio Balò
costumi Zaira de Vincentiis
coreografie Noa Wertheim
musiche Ran Bagno
luci Gigi Saccomandi
suono Hubert Westkemper
adattamento vocale Paolo Coletta
video Alessandro Papa

produzione Teatro Stabile di Napoli – Teatro Nazionale

si ringrazia l’Assessorato alla Cultura del Comune di Napoli per le riprese al Cimitero delle Fontanelle

Unica trilogia ad essere sopravvissuta fino ai giorni nostri, l’Orestea di Eschilo racconta una storia suddivisa in tre episodi, le cui radici affondano nella tradizione mitica dell’antica Grecia: l’assassinio di Agamennone da parte della moglie Clitemnestra, la vendetta del loro figlio Oreste che uccide la madre, la persecuzione del matricida da parte delle Erinni e la sua assoluzione finale ad opera del tribunale dell’Areopago. Con questo allestimento che si divide in due parti – Agamannone e Coefore/Eumenidi, Luca De Fusco affronta la tragedia classica secondo le caratteristiche del

Unica trilogia ad essere sopravvissuta fino ai giorni nostri, l’Orestea di Eschilo racconta una storia suddivisa in tre episodi, le cui radici affondano nella tradizione mitica dell’antica Grecia: l’assassinio di Agamennone da parte della moglie Clitemnestra, la vendetta del loro figlio Oreste che uccide la madre, la persecuzione del matricida da parte delle Erinni e la sua assoluzione finale ad opera del tribunale dell’Areopago.
Con questo allestimento che si divide in due parti – Agamannone e Coefore/Eumenidi, Luca De Fusco affronta la tragedia classica secondo le caratteristiche del teatro greco che univa parola, canto, danza. Uno spettacolo “in musica”, la cui partitura è curata da Ran Bagno. Sul tappeto sonoro preciso ed avvolgente del compositore israeliano si muovono le sensuali e misteriose coreografie di Noa Wertheim, direttrice della Vertigo Dance Company.

 

CALENDARIO ORESTEA:
22 giugno 2017 Orestea – Agammenone
23 giugno ore 2017  Orestea – Coefore e Eumenidi
24 giugno 2017  Orestea – Agamennone
25 giugno 2017  Orestea – Coefore e Eumenidi