Caricamento Eventi

Un tram che si chiama desiderio

di Tennessee Williams, regia Cristián Plana

TEATRO MERCADANTE 30 novembre 2016   11 dicembre 2016
Teatro Mercadante, 1 Gennaio ore 21.00 e
Teatro Mercadante, 12 Gennaio ore 17.00 e
Teatro Mercadante, 12 Febbraio ore 21.00 e
Teatro Mercadante, 12 Marzo ore 19.00 e
Teatro Mercadante, 12 Aprile ore 18.00 e
Teatro Mercadante, 12 Giugno ore 21.00 e
Teatro Mercadante, 12 Luglio ore 17.00 e
Teatro Mercadante, 12 Agosto ore 17.00 e
Teatro Mercadante, 12 Settembre ore 21.00 e
Teatro Mercadante, 12 Ottobre ore 19.00 e
Teatro Mercadante, 12 Novembre ore 18.00 e

Evento Navigation

30/11/2016 ore 21.00
01/12/2016 ore 17.00
02/12/2016 ore 21.00
03/12/2016 ore 19.00
04/12/2016 ore 18.00
06/12/2016 ore 21.00
07/12/2016 ore 17.00
08/12/2016 ore 17.00
09/12/2016 ore 21.00
10/12/2016 ore 19.00
11/12/2016 ore 18.00

UN TRAM CHE SI CHIAMA DESIDERIO
di Tennessee Williams

traduzione Masolino d’Amico
regia Cristián Plana
con Mascia Musy, Massimiliano Gallo,
Giovanna Di Rauso, Antonello Cossia,
Mario Autore, Antonio De Rosa, Antonella Romano
scene e costumi Angela Gaviraghi
disegno luci Cesare Accetta

interprete di scena Patricia Pribanic
assistente alle scene Marco Di Napoli
assistente ai costumi Alessandra Gaudioso
direttore di scena Antonio Gatto
capo elettricista Peppe Cino
capo macchinista Enzo Palmieri
fonico Stefano Cammarota
collaborazione organizzativa Aldo Miguel Grompone d.i.
foto di scena Marco Ghidelli

produzione Teatro Stabile di Napoli, Fundación Teatro a Mil – Cile

Grazie all’accordo triennale siglato con il Festival di Santiago a Mil, il Teatro Stabile di Napoli, dopo il successo de La signorina Giulia di Strindberg, affida una nuova regia al giovane regista cileno Cristián Plana, quella di Un tram che si chiama desiderio di Tennessee Williams. Una regia che si propone di mettere in scena il testo originale del drammaturgo statunitense mescolando il violento realismo dell’opera con lo sguardo paranoico della sua protagonista, Blanche DuBois, cercando di svelare la profondità delle diverse situazioni attraverso la sua particolare visione

Grazie all’accordo triennale siglato con il Festival di Santiago a Mil, il Teatro Stabile di Napoli, dopo il successo de La signorina Giulia di Strindberg, affida una nuova regia al giovane regista cileno Cristián Plana, quella di Un tram che si chiama desiderio di Tennessee Williams. Una regia che si propone di mettere in scena il testo originale del drammaturgo statunitense mescolando il violento realismo dell’opera con lo sguardo paranoico della sua protagonista, Blanche DuBois, cercando di svelare la profondità delle diverse situazioni attraverso la sua particolare visione della realtà, la sua fascinazione per il mondo letterario, il suo senso macabro di erotismo e il suo incombente delirio persecutorio.

Anche questo spettacolo, come il precedente, debutterà a Napoli per poi essere rappresentato in Cile nell’ambito dell’edizione 2017 del Festival di Santiago a Mil.

UN TRAM CHE SI CHAMA DESIDERIO viene presentato per gentile concessione de la University of the South, Sewanee, Tennessee

 

Spettacolo in abbonamento: Mercadante fisso