TEATRO GRANDE

Il Teatro Grande è uno dei luoghi più attraenti di Pompei, il sito archeologico più grande e affascinante del mondo. Tra giugno e luglio 2017 il Teatro Stabile di Napoli – Teatro Nazionale organizza in questa sede una rassegna di drammaturgia antica, scelta tanto importante quanto naturale. Testi di Eschilo, Sofocle, Euripide saranno presentati nel luogo in cui, con tutta probabilità, furono messi in scena già in epoca romana.

Il Teatro Grande fu realizzato sfruttando il declivio naturale della collina per la costruzione della cavea. La gradinata era divisa da corridoi in tre zone a loro volte suddivise in cinque settori, e poggiava su un passaggio con volta a botte.
Fu costruito intorno alla metà del II secolo a.C. e profondamente restaurato secondo il gusto romano. Un’iscrizione, visibile all’ingresso del corridoio d’accesso est e che costituisce una delle pochissime attestazioni note con il riferimento dell’architectus, ricorda i lavori eseguiti in età augustea da Marcus  Artorius Primus.
Tali lavori riguardarono la scena ed il palcoscenico, l’adozione del velarium, un grande telo utilizzato come copertura per i giorni più caldi e la numerazione dei sedili. Nel teatro si rappresentavano commedie e tragedie di tradizione greco-romana. Il teatro fu il primo grande edificio pubblico liberato completamente dai depositi dell’eruzione.

Lingua

Newsletter

Pompeii Theatrum Mundibus


Quest’anno raggiungere Pompei sarà più facile!
Approfondisci

Theatrum Card


Acquista online biglietti e card della rassegna Pompeii Theatrum Mundi
Approfondisci

Press area Pompeii

Sergio Marra | responsabile ufficio stampa
s.marra@teatrostabilenapoli.it
interno centralino: 110
Valeria Prestisimone | ufficio stampa
v.prestisimone@teatrostabilenapoli.it
interno centralino: 111
tel. +39 0815510336

Cartella stampa Pompeii